Trova il Franchising che fa per te
Fasce di Prezzo
0
Richiedi informazioni
DETTAGLI




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
0 MARCHI SELEZIONATI
Richiedi informazioni
DETTAGLI




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
RICERCA AVANZATA
Trova il Franchising che fa per te
Fasce di Prezzo

Chi l'ha detto che il muratore è un lavoro per soli uomini? La storia di Giada

Questa è la storia di Giada Vescovo, prima mamma muratore acrobatico d'Italia nella squadra di EdiliziAcrobatica.

Giada Vescovo ha 37 anni, è nata in provincia di Venezia ma vive sulle colline del Senese, ha due figli, Norma e Tazio di 8 e 6 anni e fa il muratore, anzi: il muratore acrobatico. E se non bastasse questo aspetto della vita di Giada a farne un capolavoro di originalità, in un periodo storico in cui le donne pagano il prezzo più alto in termini di occupazione, suo marito ha scelto di restare a casa a crescere i loro due figli e, come lei stessa racconta: “lasciare a me l’opportunità di realizzarmi professionalmente”.

È una storia esemplare, quella di Giada che ogni mattina si sveglia, bacia i suoi bambini, si ancora ai tetti delle case di Siena e si mette al lavoro assieme ai suoi colleghi, tutti uomini e una sola donna, restaurando, e imbiancando facciate, tetti e balconi.

“Stavo frequentando un corso di 900 ore della Cassa Edile di Siena, quando ho conosciuto EdiliziAcrobatica e ho chiesto se assumevano anche donne come operatori su fune. Certo, mi hanno risposto, che problema c’è se sei uomo o donna, se ti piace questo lavoro e ti impegni a farlo, per noi non c’è differenza”. Così Giada, passate le selezioni è stata assunta e oggi è, a tutti gli effetti la prima mamma muratore d’Italia.

Il messaggio di Giada si può sintetizzare così: “Non c’è niente che una donna non possa fare se desidera farlo. Anche il muratore, l’astronauta o il pilota di jet. I limiti esistono solo nella mente delle persone che se li pongono. Io non ne ho, non li ha nemmeno mio marito e non vogliamo che li abbiano i nostri figli”.

“Quello che vorrei dire alle donne – afferma Giada – è che quello che faccio io non è speciale. Io volevo fare questo mestiere e mi sono impegnata per farlo. Essere mamma, essere donna, non deve essere un ostacolo alla propria realizzazione. Certo, il mio mestiere è faticoso e, alle volte, la sera arrivo a casa veramente stanca. Ma mi piace e sono felice di andare in cantiere tutte le mattine, stare coi miei colleghi e con Federica, l’altra operatrice su fune, e rendere più sicure e più belle le case delle persone. A fine giornata sono soddisfatta di quello che ho creato: ne vedo il risultato e penso che sia bello averlo realizzato assieme agli altri”.

Nessun sessismo e nessuna discriminazione, in azienda: EdiliziAcrobatica, che è la prima azienda in Italia e in Europa nel settore dell’edilizia su fune, occupa stabilmente oltre 1000 risorse umane. Uomini e donne, italiani e stranieri, cattolici, buddisti e musulmani: “Noi crediamo davvero nel valore delle persone e stigmatizziamo ogni forma di discriminazione – conferma Anna Marras, socia e consigliera di amministrazione con delega alle risorse umane di tutto il gruppo -. Il nostro management oggi è composto di 39 donne su un totale di 71 manager e, per quanto riguarda le operatrici su fune, stiamo continuando a selezionarne da inserire in organico. Perché la sola differenza plausibile da noi è quella che caratterizza ogni uomo e ogni donna: la sua preziosa unicità”.

Contatta questo marchio in franchising. Visualizza la scheda del franchisor EdiliziAcrobatica e compila il form per ricevere gratuitamente maggiori informazioni.

Franchising EdiliziAcrobatica