Trova il Franchising che fa per te
Fasce di Prezzo
0
Richiedi informazioni
DETTAGLI




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
0 MARCHI SELEZIONATI
Richiedi informazioni
DETTAGLI




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
RICERCA AVANZATA
Trova il Franchising che fa per te
Fasce di Prezzo

Il franchising ristorazione è uno dei settori pionieri nell'ambito del franchising: qui i migliori marchi per chi desidera aprire una propria attività nel settore della ristorazione in franchising.

La ristorazione in franchising occupa una posizione di primissimo piano, sia dal punto di vista dei fatturati complessivi (siamo attorno ai 2 miliardi di euro), sia da quello del numero di marchi che vi operano. Tra questi, alcuni hanno fatto la storia del mondo dell'affiliazione e sono diventati veri e propri colossi a livello mondiale.

Di certo la ristorazione in franchising si conferma uno dei comparti più vivaci anche sotto il profilo della creatività, con proposte innovative che si susseguono senza sosta, forse grazie anche alla natura stessa della tipologia di attività, che ben si presta, specie in un Paese ricco di tradizioni enogastronomiche come il nostro, a rielaborazioni, riscoperte e variazioni sul tema.

Da non sottovalutare anche le tendenze nutrizionali moderne, che consentono di aprire nuovi orizzonti con il loro progredire. Dalle soluzioni franchising classiche e affermate come bar, caffetterie, pub, cafè, pizzerie, locali a tema, piadinerie e ristoranti agli ultimi trend del mercato come fruit bar, fast food di prodotti sani o vegani e vegetariani.

Aprire un ristorante in franchising appare ancor oggi di grandissima attualità, offrendo un ventaglio di format davvero ampio, con un'evoluzione continua della quale l'unico limite pare veramente la fantasia. Da tutto questo consegue una notevole varietà di proposte e progetti in franchising che differiscono sia per l'offerta al pubblico sia per le dimensioni.

Nel panorama dei franchising, la ristorazione appare piuttosto articolata di per sé la sottocategoria della ristorazione rapida, in cui si annoverano marchi di portata mondiale (che richiedono grandi superfici e investimenti importanti) e altri che propongono locali più piccoli e meno costosi, ma spesso caratterizzati da un'offerta di prodotti e layout specifici, il più delle volte legati a tipicità regionali (classico esempio le piadinerie) o anche internazionali, e, spesso a un'immagine di qualità.

L'evolversi dei gusti a cui si è assistito negli ultimi anni ha comunque orientato anche i network più grandi, necessariamente caratterizzati da un notevole livello di standardizzazione dei prodotti, verso una maggiore attenzione alla qualità e alle tipicità, perlomeno di portata nazionale.

Proporre al pubblico locali diversi dal solito bar, in grado di diventare punti di attrazione e ritrovo, specie per i giovani, è lo spunto che anima la maggior parte dei network di caffetterie e locali a tema nel franchising della ristorazione. In questo ambito l'unico limite è la fantasia, vi si possono trovare format con torrefazione annessa, pub anglosassoni, ambientazioni e prodotti tipici, animazione musicale, tornei di videogiochi, scommesse, spettacoli e così via.

Le migliori offerte per aprire un franchising ristorazione e fast food

Il grande capitolo della ristorazione in franchising, come già accennato nella relativa sezione, continua a dimostrare una considerevole forza di attrazione e un notevole impatto complessivo sull’intero comparto in termini di fatturati. In particolare, il franchising fast food, o franchising ristorazione rapida, vi occupa una posizione di rilievo.

Vuoi perché si presta molto bene ad adattarsi alla formula del franchising, vuoi perché consente affiliazioni ad investimento contenuto (nonché costi di gestione bassi) e di rivolgersi a un pubblico vasto, il franchising fast food riscuote ancora oggi grande successo.

Un successo testimoniato dal continuo susseguirsi di nuove proposte di fast food in franchising, spesso anche piuttosto creative, tutte comunque caratterizzate dai vantaggi sopra citati, che si affiancano a collaudatissimi format, alcuni di portata veramente mondiale, che però comportano un impegno finanziario e professionale più elevato.

Il ventaglio del franchising fast food è davvero molto ampio: si va dai classici hamburger al pollo fritto, passando per tutta la inesauribile rassegna degli “street food” all’italiana che sempre più spesso attingono alle infinite tipicità regionali del nostro Paese. Un patrimonio che può contare, oltre che sui ben noti sapori e qualità, su un’immagine “made in Italy”, viatico interessante anche nella prospettiva di eventuali sbarchi sui mercati esteri.

Lista di possibili ristoranti in franchising

  • self service
  • biologico
  • brasiliano
  • vegano
  • pesce
  • greco
  • messicano
  • vegetariano
  • giapponese
  • cinese

Piadinerie, focaccerie, pizzerie, paninoteche sono certamente le tipologie più diffuse di franchising fast food, ma non mancano proposte diverse, come quelle legate alle specialità da asporto siciliane (arancini, ecc), pugliesi (puccia, ecc), emiliane (tigelle, gnocco fritto, ecc), e poi risotterie, steak house e così via.

Si distinguono per originalità nel franchising fast food alcuni format, come quelli dedicati a piatti cotti esclusivamente a vapore, oppure ancora incentrati su ingredienti amati da tutti come la patata o il pollo. Davvero difficile citarli tutti. Un settore talmente vasto in termini di offerta da meritare un consiglio: prima di sceglierne uno, è bene valutare con attenzione le caratteristiche della zona prescelta e il suo potenziale target.

Confronta prodotti
Confronta i Marchi
Select at least 2 brands.
Add no more than 5.
iVinattieri
19.900,00 €
Investimento
Tavernacolo
10.000,00 €
Investimento
McDonald's
800.000,00 €
Investimento
Seafood Bar
50.000,00 €
Investimento
Ristosalumeria
50.000,00 €
Investimento
Bacio Nero
75.000,00 €
Investimento
Genuino
30.000,00 €
Investimento
Crois’ Croissant Gourmet
59.000,00 €
Investimento
Food Senza Glutine
5.900,00 €
Investimento
Fassoneria
25.000,00 €
Investimento
BEFeD Brew Pub
150.000,00 €
Investimento
Bottega Portici
110.000,00 €
Investimento
Alfredo Gelato
110.000,00 €
Investimento
Yammyammy
9.900,00 €
Investimento
101Caffé
8.000,00 €
Investimento
Junior Pizza Chef
10.000,00 €
Investimento
Sale&Pepe Scuola di Cucina
25.000,00 €
Investimento
Il Chef Diversamente Gourmeat
39.900,00 €
Investimento
Click Café
11.500,00 €
Investimento
Ciareghino
50.000,00 €
Investimento
iBirrattieri
35.900,00 €
Investimento
Osteria del Tortellino
50.000,00 €
Investimento
ForToGo
6.900,00 €
Investimento
Heart Pizza
30.000,00 €
Investimento
Home Restaurant Hotel
50,00 €
Investimento
Lime
50.000,00 €
Investimento
Domino's Pizza
230.000,00 €
Investimento
 

La ristorazione in franchising incontra lo street food
e scende in strada sull’Apecar

Street food e Ape car: come avviare un’attività nell’ambito del franchising ristorazione su ruote

Ape car e la ristorazione in franchising street food un trend che genera fatturato

Ora che lo street food è, letteralmente, sulla bocca di tutti, sogni di avere una tua Apecar, di trasformarla in un piccolo ristorante mobile. E magari creare una flotta nel settore del franchising fast food. È possibile. Con buone probabilità di riuscita. Vincenzo Vanacore*, esperto di sviluppo franchising ristorazione, ci spiega come fare

Basta una sola Apecar per lanciarsi nel business dello street food su ruote?

«Diverse le possibilità, legate alla propria capacità di investimento e al prodotto. Se si propongono prodotti non legati al territorio, di largo consumo, è sufficiente anche un solo mezzo, che si rivolgerà a una clientela ampia e casuale. Nel caso di specializzazione, dove le pietanze fanno parte di un format creativo e di elevata qualità, costruire una piccola flotta garantirà una diffusione capillare del marchio, che potrà anche evolvere in uno franchising street food tipico».

Per aprire un’attività di street food itinerante serve una cucina di appoggio?

«L’autonomia è determinata sempre dal prodotto che si propone. In alcuni casi è preferibile avere un luogo dove effettuare le preparazioni di precottura»

L’Ape food truck genera franchising nella ristorazione veloce?

«Non tutte le attività possono diventare “marchio”, alla base di un franchising c’è la forza dell’idea e la replicabilità del format. Ma con una buona organizzazione sul territorio e con una struttura adeguata per provvedere agli approvvigionamenti dei mezzi, la creazione di un franchising street food è l’evoluzione di un fenomeno sempre più dilagante. Inoltre, uno street franchising ha costi di avvio e di affiliazione inferiori a quelli di negozi tradizionali».

Quali sono i nuovi marchi nel settore dello street food itinerante che si faranno strada?

«Lo street food su strada è un fenomeno, almeno in Italia, molto recente. I marchi destinati al successo sono tanti, in tutti il punto di forza è un prodotto di grande qualità. Abbiamo contribuito alla nascita de “La Sicilia di Serafino”, un format che propone prelibatezze dell’isola, nel rispetto della tradizione, con ingredienti selezionati e di altissimo livello».

Quale idea di street food su Ape car può funzionare?

«Lo spazio ridotto per effettuare preparazioni e la poca capacità di magazzino impongono una scelta di menu molto stringata. La prima cosa da fare, per un’attività su Apecar, è la scelta di una rosa di prodotti ridotta in un solo segmento di mercato, magari uno street food tipico. È impensabile poter immaginare un’Ape car che funga da bar, friggitoria e altro».

Quali business si prestano meglio?

«Quelli che propongono un’idea alternativa, un marchio riconoscibile e un progetto grafico attraente. Il prodotto utilizzato deve rispondere a tutti i canoni di qualità ed essere uguale ovunque. Numerose case history testimoniano il successo anche di attività non food, librerie, bijouterie, ma il food è una scelta vincente nel breve termine».

Quali sono le attrezzature indispensabili per avviare un’attività di street food su Ape car?

«Il generatore, minimo da 3 kW. Alimenta frigorifero, piastra, luci. (3mila euro). Impianto luci a led certificato, impianto idrico di carico e scarico sono indispensabili per avere le autorizzazioni. Poi dipende dal prodotto che si cucina: friggitrici, piastre. Meglio scegliere un solo tipo di cottura. L’organizzazione a bordo dell’Apecar ed eventuali estensioni esterne ad apertura del mezzo vanno studiati».

ristorazione in franchising veloce apecar

Per un format vincente di Ape street food, meglio vendere e basta o cucinare?

«La vendita di cibo da strada su Apecar è anche emozionale, di contatto diretto con il prodotto e la sua preparazione. Cucinare davanti al cliente è senza dubbio una mossa vincente»

Immagine, marchio, decorazione: chi si occupa dell’aspetto grafico di un’Ape car? Costi?

«Chi ha le idee chiare e un grafico disponibile, lavora sulla base di un nostro disegno tecnico. Prepariamo poi un file, per la stampa su una pellicola adesiva, di cui si occupa un’azienda specializzata. Non ci sono limiti nella scelta dei colori. Il messaggio sia chiaro, diretto, visibile. Possiamo occuparci noi dello studio grafico (250 euro). La stampa su pellicola costa da 400 a 700 euro».

Quali sono i tempi di realizzazione e costi di allestimento di un Ape food truck?

«Circa 60 giorni. Investimento per un Apecar base: 25mila euro. Con attrezzature per la cucina: 28mila-32mila euro»

Come guadagnare con un’attività di Ape street food?

«L’80% di chi fa street food si lega ai circuiti fieristici, non vende on the road. Nelle fiere o festival si pagano tariffe tra 400 e 2.000 euro, per un weekend. A volte, un fisso (es.: 1.500 euro) più una percentuale sugli incassi (10%). Per controllare i flussi di cassa, si usano a volte monete virtuali. Con grossi truck, si guadagnano anche 20mila euro in una sera. Ipotesi in un weekend con Apecar: anche 10mila euro. Rientro dell’investimento: 30 fiere, circa sei mesi, nella buona stagione. Bene gli spazi privati, i centri commerciali: li testiamo con il franchising Capatoast. Poi, la strada».

Come promuovere un’attività di Ape street food?

«Sui social. Si anticipano spostamenti, si creano eventi, si raccolgono commenti. Ci sono App in grado di pilotarli, dove trovano gli street food preferiti. Budget per Fb e Google Adw 2.500 euro in un anno».

Burocrazia e permessi per far partire un’attività di street food itinerante?

«I mezzi sono allestiti secondo le normative, per ottenere l’autorizzazione sanitaria Asl. Il titolare deve possedere l’ex Rec, l’abilitazione alla somministrazione. Dopo aver inviato al Comune il disegno tecnico del mezzo (Segnalazione Certificata di inizio attività), si ottiene risposta entro 30 giorni o richiesta di integrazioni. Più problematiche sono le norme comunali per la sosta dei mezzi sullo spazio pubblico. Ogni Comune ha le sue, spesso impongono zone decentrate o frequenti spostamenti».

La licenza/autorizzazione amministrativa per l’esercizio del commercio su aree pubbliche (tipo B, per il commercio ambulante itinerante) è gratuita. La rilascia il Comune di residenza e consente l’esercizio in tutto il territorio nazionale, nelle fiere, nei mercati (nei posteggi non assegnati o non occupati dai titolari). Dopo l’autorizzazione dal Comune, occorre aprire Partita Iva, posizione Inps e Inail, iscriversi alla Camera di commercio.

Street food in franchising con l'ape car

 

Articoli Correlati

Rosalia Salad Gourmet: il fast food delle insalate

ROSALIA SALAD GOURMET FRANCHISING RISTORAZIONE VELOCE: NO FEE D'INGRESSO PER I PRIMI AFFILIATI. Rosalia Salad Gourmet, franchising fast food insalate, si propone di soddisfare la crescente domanda di un’alimentazione sana e naturale anche fuori casa questo nuovo format che, in fase di lancio, offre ai primi affiliati la possibilità di entrare nel network senza fee d’ingresso.

La Taverna di Poldo la ristorazione in franchising veloce: fast food all'italiana

La Taverna di Poldo franchising fast food Made in Italy. La Taverna di Poldo franchising ristorazione veloce propone un nuovo format che punta a innovare il settore del fast food puntando su l'utilizzo di prodotti italiani, con ricette tipicamente da fast food, ma totalmente personalizzabili e da gustare come si preferisce.

Taco Truck la ristorazione messicana in franchising: il fast food Tex-Mex

Taco Truck franchising fast food messicano: un nuovo format con una lunga esperienza alle spalle. Taco Truck, il franchising fast food messicano, nasce dalla passione dei suoi fondatori per la cucina Tex-Mex. Taco Truck è infatti il nuovo format ispirato alla filosofia dello street food lanciato da Mexicali. Nato nel 1994, basato sulla cucina Tex-Mex e lanciato come franchising nel 1996, Mexicali conta più di 10 locali di dimensioni importanti distribuiti nel Nord Italia.

McDonald’s franchising fast food: investimento sicuro nella ristorazione veloce

McDonald’s, il celebre brand del fast food in franchising, prosegue la sua campagna di recruiting su tutto il territorio nazionale. McDonald’s punta su candidati con solide esperienze professionali, al livello della sua caratura mondiale.

Linopassamilvino il franchising fast food che parla abruzzese

Linopassamilvino: nasce il primo fast food dell’arrosticino, cibo di strada per eccellenza, dalla tradizione abruzzese più autentica e dall’esperienza del suo fondatore. Scopri come aprire in franchising la tua nuova attività imprenditoriale nel settore Ristorazione veloce con il marchio Linopassamilvino. Compila il form e richiedi gratuitamente informazioni al franchisor.

Pic Nic Franchising fast food: va’ dove ti porta il business!

Pic Nic Franchising ristorazione veloce si sdoppia e nasce la nuova formula Pic & Go. Da un’azienda con 25 anni di esperienza nelle attrezzature per la ristorazione, due proposte per portare ovunque il proprio business nel settore del franchising ristorazione veloce in modo semplice e rapido.

Pans & Company franchising fast food presenta il nuovo format

Il 13 e 14 febbraio presso il punto vendita franchising Pans & Company di Vimercate è stato presentato il nuovo format dell’omonima catena spagnola di ristoranti. In occasione di San Valentino Pans & Company franchising fast food ha presentato le novità relative al nuovo format e alla nuova immagine, con una nuova comunicazione e una gamma di prodotti rinnovata.

Il fast food vegan italiano

A un solo anno dal lancio, sono già 16 (e 10 in apertura) i locali di questa originale catena, dedicata a un fast food con un ampia offerta di prodotti 100% vegani. Franchising Universo Vegano.